un trucco degno dei peggior bari

Il Governo ha appena deciso di fermare il programma di realizzazione delle nuove centrali nucleari.
Sembra una buona notizia, sembra.

Angelo Bonelli, Presidente dei Verdi lo descrive come “un trucco degno dei peggior bari”:
Uno di quelli dei peggiori bari. In pratica il Governo vuole solo superare il referendum, ottenere consenso politico e poi, riprovarci con più calma a riapprovare la legge nel prossimo autunno. Lo credo perché la motivazione data riferisce di approfondimenti scientifici inerenti le migliori tecnologie e la sicurezza. Stanno solo prendendo tempo eliminando il referendum.

Greenpeace lo definisce “Un caso di furbizia preventiva”. Pur di non vedere superare il quorum dei referendum con una marea di SI (ricordiamolo SI per dire NO al nucleare), han deciso di eliminarlo camuffando la notizia con motivazioni di sicurezza e non certo per convinzioni.

Il Governo ha comunque dato prova ancora una volta di non saper prendere delle decisioni in campo ambientale facendo tira e molla con leggi decreti e emendamenti. Prima il blocco agli incentivi alle rinnovabili con il Decreto Romani, poi l’approvazione delle trivellazioni nel Parco Nazionale del Gargano prima bloccate durante la tragedia nel Golfo del Messico, ora l’emendamento antinucleare…
Resta da capire che fine faranno gli altri referendum. Senza il traino del referendum contro il nucleare raggiungeranno il quorum ?

Gli altri quesiti sono altrettanto importanti, il referendum per l’acqua pubblica (ricordiamolo SI per dire NO alla privatizzazione dell’acqua) e il referendum sul legittimo impedimento.
Che sia quest’ultimo la vera ragione dello stop al nucleare ?

Rispondi