meglio il fine o il mezzo ?

Oggi ho aderito all’iniziativa “il mio blog è Carbon Neutral“.
Ma perchè un blog dovrebbe inquinare ?
Ogni blog o sito web, risiedendo su dei server che ovviamente funzionano grazie alla corrente elettrica, produce CO2. Più alto è il traffico, più risorse consuma il server.
Da uno studio dell’Università  di Harvard, un sito web produce una media di circa 0,02 g di CO2 per ogni visita. Assumendo 15.000 pagine visite al mese, questo si traduce in 3,6 kg di CO2 l\’anno.
La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) calcola che un albero assorba ogni anno in media circa 10kg di CO2.
Visto che un albero vive almeno 50 anni, ogni albero piantato neutralizza le emissioni di CO2 di un blog per 50 anni.

Un progetto è molto bello, ma prima di aderire ho avuto qualche dubbio.
L’iniziativa è promossa da Doveconviene.it, un sito che pubblica tutti i volantini delle offerte di supermercati e di magazzini permettendo ai consumatori di scegliere dove acquistare i prodotti più convenienti al momento.
Mi sembrava che un sito che alla fine pubblicizza lo shopping sia contro i principi di ambientalismo e decrescita di questo blog.
Ne ho cercati altri che facessero lo stesso servizio ma non legati alla grande distribuzione.
C’è LifeGate, che si fa pagare almeno 40 euro l’anno…
Poi ho trovato http://www.kaufda.de/umwelt/ che è esattemente il gemello tedesco di Doveconviene.

Pur non amando i supermercati, ammetto che ci vado anche io. Non sempre è possibile andare a fare la spesa dal contadino e comunque l’importate è come sempre avere buon senso.
Scegliere i prodotti giusti, se possibile biologici e solidali (e molti supermercati li vendono), dare sempre un occhio all’etichetta e soprattutto comprare solo quelle serve, senza lasciarsi prendere la mano delle offerte.
I volantini sono brutti, consumano carta quindi alberi e acqua, sono un rifiuto inutile, di solito puzzano (chissà  che inchiostro usano…) e costano (quindi li paghiamo noi nella nostra spesa).
Se fossero solo digitali sarebbe una gran bella cosa.

Insomma, come sempre, i mezzi sono mezzi. Un bisturi salva una vita, ma ti può anche ammazzare… dipende dall’uso che ne fai.
E allora via libera.

Ma come funziona nel dettaglio ?
Scrivendo un post sul blog, dicendo che è a impatto zero e mettendo il banner (che ovviamente linka a doveconviene.it), Segnalarlo via mail a co2neutral@doveconviene.it e loro promettono di piantare un albero per noi.

Dove e come piantano gli alberi ?
Doveconviene partecipa al progetto di iplantatree, organizzazione tedesca che ha già  riforestato diverse aree.
La Tartaruga avrà  una robinia a Gà¶ritz, presso Coswig (regione di Saxony-Anhalt), dove è in corso un progetto abbastanza importante, con la piantagione di 27,000 alberi su 3,4 ettari.
L’area è un terreno soggetto a forestazione per la prima volta e si trova sulla strada B107, sulla destra appena prima di arrivare appunto al piccolo villaggio di Gà¶ritz.
I dettagli sono qui.

Rispondi