siamo in rosso

eccomi qui ! Dopo quasi un mese di silenzio sono tornata. A casa non ho ancora la connessione internet, ora però sono tornata al lavoro e posso ricominciare a postare 🙂

Oggi è una data importante, primo perchè il mio papà  compie 70 anni, e non è una cosa da poco… secondo perchè google compie 13 anni e quanto quelle ooooo ci han cambiato la vita, terzo perchè oggi è l’Earth Overshoot Day, cioè oggi abbiamo esaurito tutte le risorse rinnovabili che la nostra madre terra ci mette a disposizione per quest’anno e da oggi in poi andremo ad erodere il patrimonio dell’anno prossimo.
In poche parole, stiamo consumando di più di quel che riusciamo a produrre e così da oggi iniziamo a usufruire del gruzzoletto che è dei nostri figli, il loro pesce, le loro foreste, in compenso gli stiamo regalando un sacco di CO2 in più.

Come viene calcolato questo Earth Overshoot Day ? Il modello è stato studiato dalla New Economics Foundation e in pratica divide la biocapacità  del pianeta per l’impronta ecologia mondiale e il risultato lo moltiplica per 365.

Un dato incredibile è che se tutto il mondo vivesse secondo lo stile di vita di un americano medio ci vorrebbero 5 pianeti terra per soddisfare le esigenze di tutti, mentre secono quello di un europeo “solo” 3.

Visto che ingrandire la terra per produrre di più è impossibile, capite che l’unica cosa che possiamo fare è ridurre i consumi. Gira e rigira sempre qui arriviamo. E’ necessario rivedere il nostro stile di vita e le nostre priorità  per cercare di tornare in carreggiata.
Nel mio piccolo cerco di pensare alle mie azioni, prima di fare qualcosa mi chiedo, ma quanto impatto ? da dove arriva, la produzione, posso farne a meno, posso reciclarlo, posso fare in altro modo.
Non faccio cose stratosferiche, sono fondamentalmente una pigra, per cui direi che quel che faccio è decisamente alla portata di tutti. Ad esempio sotto i due piani non prendo mai l’ascensore, bevo acqua del rubinetto e mi porto una borraccia per riempirla durante il giorno, non uso fazzoletti o tovaglioli usa e getta…
Con un minimo sforzo ci guadagnano l’ambiente, la mia salute e il portafogli.
Tutte le info e un bel video sull’ EOD li potete trovare qui

E voi cosa fate per ridurre la vostra impronta ?


One thought on “siamo in rosso

  1. Pingback: Earth Overshoot Day 2012 | ed allora rallentò... | la tartaruga |La Tartaruga ambientalista

Rispondi