orto storto – come procede

Vi ricordate che ad aprile abbiamo iniziato a fare l’orto ? qui le foto di com’era.
Abbiamo piantiato fagiolini e pomodori, rucola e riccia rossa, salvia, fragole e menta (queste due già  in piantine però), oltre a rosmarino e erba luisa che c’era già .
Ma come sta andando ?
L’insalata l’abbiamo mangiata, soprattutto la rucola, era tantissima e molto saporita (qui il momento del raccolto).
Le altre piante invece crescono bene.

I fagiolini sono diventati altissimi, abbiamo dovuto creare un accrocchio di paletti perchè quelli da oltre un metro non bastavano più, ieri sono spuntati i primi timidi fiorellini bianchi.
I pomodori sono belli rigogliosi anche loro, anche se è comparso qualche timido pidocchietto nero, che però lascio lì.
Le piante erano talmente tante che abbiamo dovuto diradarle, abbiamo eliminato quelle piccole e trapiantato in altri due vasi quelle più alte.
Sono comparsi i fiori gialli e ben DUE, dico DUE pomodori ! piccoli piccoli ma cresceranno !
Le fragole si sono moltiplicate a dismisura, ogni giorno devo eliminare degli stoloni altrimenti il vaso diventa una giungla. Il problema è che non hanno su neanche un fiorellino, mentre le stesse piante in campagna (dove sono state prese) fanno i frutti da un mese.
Staremo a vedere.

Anche la menta sta crescendo bene, dopo un inizio un po’ stentoreo ora è alta e vigorosa, oltre che molto profumata (inutile dire che è la mia nuova mania e la sminuzzo in tutte le salse…), la salvia è un po’ più piccola ma resiste. Ho anche comprato un vasetto di basilico e per ora sono riuscita a tenerlo vivo (credo di essere l’unica al mondo che non riesce a far sopravvivere il basilico più di tre settimane).

Rosmarino e erba luisa erano già  belle prima, Leo si diverte a rotolarsi dentro e poi mi dice “senti come sono profumato!”.

Vi lascio la gallery fotografica, come le precedenti, cliccando sulle singole foto si apre a dimensione intera in una nuova pagina.

One thought on “orto storto – come procede

  1. Pingback: orto storto secondo anno | ed allora rallentò... | la tartaruga |La Tartaruga casalinga

Rispondi