Liberiamo una ricetta

Quest’anno ho deciso di partecipare anche io !
Il 31 gennaio, intorno alle 11, pubblicheremo “a blog unificati” una ricetta, regalando un pezzettino dei noi alla rete.
Perché ? per dimostrare la nostra amicizia, perché internet unisce e non isola.
Chi non ha un blog o una pagina Facebook può chiedermi ospitalità , sarò ben lieta di ospitare le vostre ricette.
E perché non rimanga solo un gesto “virtuale” si può dare un piccolo aiuto al Centro Astalli, in particolare alla mensa dei rifugiati.

Ci sono delle semplici regole da seguire, ecco quelle ufficiali pubblicate sulla pagina Facebook dedicata all’evento:

1. Pubblicare un post il 31 gennaio (possibilmente intorno alle 11, ma l’ora non è fondamentale) e chiamare il post “liberiamo una ricetta: (titolo della ricetta)”. Alla fine della ricetta si metterà  la frase: “Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà , è solo parte della mia quotidianità : per questo la lascio liberamente andare per il web”. Poi inserire il link del post sulla pagina di Mammafelice.

2. Chi ha un profilo FB è caldamente invitato a mettere per quel giorno come immagine del profilo il logo dell’iniziativa: il Keep calm… su fondo rosso. La seconda parte – che dovrà  comunque avere attinenza con il cucinare – è libera. (qui il link ad una delle pagine che creano “keep calm” http://www.keepcalmstudio.com/)

3. Quest’anno vogliamo che l’iniziativa coinvolga più persone possibile. Pubblicizziamola, quindi, in anticipo sui nostri blog, su facebook, su twitter. Propongo gli hashtag #liberericette #freearecipe. Più gente aderisce, meglio è.

4. Non indicate in anticipo che ricetta posterete. Conserviamo l’effetto sorpresa!

5. Divertitevi!

FAQ
– E se non ho un blog?
Le cucine sono aperte. Chi ha un blog ospiterà  chi non lo ha. Basta chiedere. Peraltro se qualcuno ha più piacere di cucinare sul blog di qualcun altro anziché sul proprio, può farlo.
A questo scopo abbiamo creato un gruppo su FB dove troverete l’elenco dei blog disponibili a ospitare.

– Come deve essere il post?
Il tema della ricetta è libero. Si suggerisce di arricchirlo almeno con una foto del piatto. Ma se non ce la fate non fa nulla.

E INOLTRE….
Ci piacerebbe che questo momento di festa e condivisione fosse anche un’occasione di solidarietà . Per questo invitiamo tutti i partecipanti a donare l’equivalente della spesa per il piatto a sostegno della mensa per i rifugiati gestita dal Centro Astalli di Roma.In questo modo inviteremo a tavola con noi, virtualmente, anche una persona che è dovuta scappare dal suo Paese per fuggire alla guerra e alla persecuzione e che qui in Italia deve ricominciare da zero.
Si può effettuare la donazione tramite bonifico bancario, conto corrente postare o anche online, attraverso Paypal. Tutti i dettagli qui.

Dopo il 31, chiunque lo desideri potrà  partecipare a un turno di servizio presso la mensa del Centro Astalli di Roma e/o a un incontro sul tema dei rifugiati organizzato da Chiara Peri, per conoscere meglio questa realtà .

2 thoughts on “Liberiamo una ricetta

  1. Pingback: liberiamo una ricetta: il cuscus del venerdì | ed allora rallentò... | la tartaruga |La Tartaruga casalinga

  2. Pingback: Il 31 gennaio torna #liberericette | La tartaruga

Rispondi