ultime notizie dal Comune di Milano

Milano festeggia il primo compleanno di Area C con una serie di dati incoraggianti.
Rispetto al 2011 il traffico è calato del 31%, più di 40.000 auto in meno ogni giorno e l’81% sono stati ingressi occasionali (sono entrati meno di 10 volte).
Buone notizie anche per i residenti che si erano tanto lamentati di dover pagare il pedaggio per tornare a casa, il 70% non ha infatti superato i 40 ingressi gratuiti.

Oltre alla riduzione del traffico, Area C ha fatto bene anche all’aria. Il PM10 è sceso del 18% rispetto al 2011 e del 39% rispetto al 2008. Anche gli altri inquinanti hanno avuto delle notevoli riduzioni.

Come promesso, i proventi di Area C sono stati investiti nella mobilità  sostenibile.
Grazie ad Area C, infatti, oltre 13 milioni di euro, al netto dei costi di gestione del servizio (7 milioni 100mila euro), sono stati destinati al potenziamento di metropolitane, tram e autobus e all\’attuazione della seconda fase del bike sharing milanese.
(fonte Comune di Milano).
Aumenti delle frequenze delle metropolitane (sia termini di corse, +36 al giorno, sia di orario, estendendo l’ora di punta fino alle 10), le stazioni BikeMi sono state estese anche fuori dal centro, ora ci sono 166 stazioni e circa 2800 biciclette.

Da quest’anno (anche in previsione dell’Expo2015) inizieranno altri lavori legati alla mobilità , come la riqualificazione del parcheggio di interscambio di Comasina, il potenziamento della rete delle piste ciclabili, oltre al completamento dei lavori per le nuove linee del Metrò 4 e 5.

Nonostante queste buone notizie c’è ancora molto da fare. Milano ancora non ha un Piano della Mobilità  Sostenibile, ancora non si parla dell’allargamento di Area C alla cerchia della 90/91, i veicoli commerciali sono favoriti rispetto al traffico privato (e spesso sono i più inquinanti e i più ingombranti), ma soprattutto non c’è coordinamento con gli altri comuni dell’hinterland e con la Provincia. Solo attraverso un’azione congiunta si potranno avere i benefici sperati, inutile chiedere di non usare l’auto quando alcuni Comuni sono mal serviti dal trasporto pubblico ad esempio.

In questi giorni, il Comune di Milano ha anche reso note le date delle DomenicAspasso per il 2013.
8 giornate, da marzo a novembre, in concomitanza con eventi sportivi e culturali, per dare ai cittadini la possibilità  di riprendersi la città  e di godere di iniziative pensate soprattutto per le famiglie:

17 marzo: Festa di primavera;
7 aprile: Milano City Marathon;
12 maggio: Giornata Mondiale della Bicicletta – Ciclopride;
9 giugno: domenica delle scuole e dei bambini;
14 luglio: domenica dedicata agli artisti strada – busker Sunday;
8 settembre: Settimana europea della mobilità  sostenibile;
13 ottobre: 2°giornata nazionale del camminare + Deejay-Ten;
17 novembre: avvio della settimana ‘Siamo nati per camminare\’.

Anche qui mi auguro che le stesse giornate siano condivise dai comuni dell’hinterland, anche se personalmente la vedo dura !!

Rispondi