asciugarsi le mani col metodo Shake & Fold

Sono appena andata nel bagno del mio ufficio a lavarmi le mani.

Chissenefrega direte voi, il fatto è che dopo averle lavate le ho asciugate con l’asciugamano di carta.
Lo so, dovrei portarmi una salviettina da casa, così da evitare l’usa e getta.
O meglio ancora asciugarle sui pantaloni, che oltretutto lo schiaffetto sulla chiappa tonifica…
Ma si sa, nessuno è perfetto.

Un tempo c’erano quelli di stoffa, poi li hanno sostituiti con questi di carta.
Credo che quelli ad aria siano i più ecologici, niente da lavare, da cambiare o da buttare.
Ora abbiamo questi. Il bidone della spazzatura è sempre pieno, non si riciclano e la carta, ovviamente bianchissima, dubito che sia FSC o Ecolabel.

Quanta carta usiamo quando dobbiamo asciugarci le mani ?
Spesso prendiamo tre o quattro strappi alla volta, ma sapete che ne basta solo 1 per asciugarsele perfettamente ?
Le parole magiche sono “Shake & Fold”, scuoti e piega.
Guardate questo video, dove Joe Smith ci insegna come usare un asciugamani in carta.

Basta scuotere le mani 12 volte e poi prendere una sola salvietta, ripiegarla su se stessa e il gioco è fatto.
Le mani sono perfettamente asciutte.
Provare per credere.
Io lo faccio sempre, anche perché d’ora in poi vi sfido ad andare in bagno e mentre vi lavate le mani a non pensare “Shake & Fold”…

la salvietta abbandonata

3 thoughts on “asciugarsi le mani col metodo Shake & Fold

Rispondi