Pronti per le vacanze ?

Ecco il secondo post dedicato alle vacanze dopo quello sui braccialetti antinausea.

Tanti anni fa, nell’era preleoliniana le mie vacanze erano spesso on the road.
Sapevo da dove partivo, sapevo dove volevo arrivare ma non sapevo niente di tutto quello che c’era nel mezzo.
Studiavo solo le tappe, giusto per dividere equamente i giorni, ma ogni cosa era passibile di modifica senza preavviso !
Ora, nell’era leoliniana, tutto è studiato con calma.

Programmare e studiare credo sia il modo migliore per garantirsi almeno una parte di tranquillità , ovviamente tutto può succedere e tutto può cambiare, ma penso che sia doveroso nei confronti dei bimbi pensare anche a loro mentre programmiamo le “nostre” vacanze.

Leo non ama andare in macchina, perciò le tappe non devono essere troppo lunghe, i posti dove ci fermeremo devono avere un minimo di occhio per i bambini e il luogo deve avere qualcosa di attraente anche per lui.
Lo so che si perde un po’ dello spirito della vacanza, ma non vorrei mai trovarmi a dormire in macchina o a fare 100km in più solo perché non avevo prenotato.

Altro esempio, lascio sempre delle giornate libere fra una cosa e l’altra. Non voglio che ogni giorno sia un tour de force, mi piace che abbia anche una giornata senza impegni, per rilassarsi, per fare un pisolino più lungo, per giocare e non necessariamente vedere quello che il posto offre.

Quest’anno sto anche cercando di coinvolgerlo di più nella preparazione della vacanza.
Oltre ad avergli comprato una vera valigia tutta per lui (di cui vi parlerò in un prossimo post) che preparerà  da solo (più o meno…) gli ho stampato una cartina dell’Italia con il dettaglio del nostro itinerario e ho preso in biblioteca un libro che parla di quelle zone.

Spero così che si appassioni a quello che andremo a vedere e riesca ad apprezzare non solo il fatto di essere in vacanza tutti insieme (e forse basterebbe già  questo) ma che inizi ad appassionarsi ai viaggi e alle scoperte.

2 thoughts on “Pronti per le vacanze ?

  1. Pingback: La valigia tutta per lui | La tartaruga

Rispondi