Il venerdì del decluttering

Avere troppe cose intorno mi da fastidio.
Vedere le sedie piene di vestiti, i casetti della cucina straboccanti di cucchiaini di plastica, il mobiletto all’entrata pieno di posta spazzatura mi da una sensazione di ansia, penso in continuazione che devo mettere a posto e non mi rilasso.

In più avere troppe cose è dannoso per l’ambiente. Quando hai troppe cose, spesso ti dimentichi di averle e così le ricompri ! In più attirano la polvere, e vai con i prodotti per la pulizia, per non parlare di quando diventano rifiuti e riempiono le discariche.
Quindi eliminiamo tutto quello che non serve e razionalizziamo gli spazi. Tutto deve avere un suo posto, bello ordinato, così le cose sono più facili da trovare, da usare, da pulire e in più una casa ordinata è, PER ME, più bella.

Già l’anno scorso avevo parlato del mio processo di riorganizzazione in questo post
quando avevo deciso di dedicare il venerdì al decluttering, ossia all’eliminazione di tutto ciò che è superfluo, inutile e inutilizzato.

Il buon proposito è stato seguito un po’ si e un po’ no, ma ora, che il pallino dell’organizzazione sta diventando sempre più grande, ho deciso di strutturare un po’ meglio questi venerdì e di non lasciarli lì a casaccio. Mi sono iscritta ad un bel gruppo Facebook che parla proprio di questo, perchè l’unione fa la forza e in più dovere (o volere, perchè un po’ di narcisismo c’è sempre) rendere conto ad altri di quanto siamo stati bravi stimola molto.

Come fare a sistemare questi “buchi neri” ?
Le cose vanno divise in tre categorie, quelle da buttare, quelle da tenere e quelle da regalare o vendere.
Le cose da buttare le separo in base al materiale per poterle reciclare (carta, plastica, vetro o indifferenziato nel sacco nero).
Quelle che posso rimettere in circolo vanno in uno scatolone, poi con calma le fotografo e decido se metterle in vendita su ebay, se posso regalarle a qualcuno o se barattarle. E qui si apre una piccola parentesi, sono iscritta anche ad un altro gruppo Facebook dedicato al baratto… non è proprio da decluttering, perché il baratto è uno scambio perciò quando cedo qualcosa ne ricevo dell’altra in cambio. L’importante è riuscire a scambiare con cose che servono veramente e che poi effettivamente utilizzo.
Quelle da tenere devono essere poche, devono piacermi, devo averle usate di recente (perché se una cosa non la usi da tanto, probabilmente non la userai più) e devono essere intere (le cose rotte si buttano, soprattutto se ne ho due o tre o più uguali…)

Ho già pronta una bella lista (ma dai, chi l’avrebbe mai detto) di posti da sistemare. I cassettoni della cucina, la cantina, la cesta degli hobby. I posti sono i più disparati e sparsi per tutta casa.
Oggi è venerdì, anche se il mio weekly planner è ancora in vacanza…

Ce la farò questa volta ?

Rispondi