Il metodo Konmari applicato ai bagagli

Due settimane fa vi ho parlato del libro “Il magico potere del riordino” e del suo metodo Konmari per piegare le cose e occupare meno spazio.
Al momento nei miei cassetti le cose sono ancora piegate secondo il metodo classico, quando farò il cambio degli armadi vedrò di sistemare le cose in altro modo.

Per Pasqua abbiamo deciso di approfittare dei giorni di festa per ricaricare un po’ le pile e passare qualche giorno al mare.
I viaggi in macchina però non sono mai stati fra i nostri preferiti, soprattutto al pensiero del ritorno, quando tutti si ritrovano in coda in autostrada…
Così, visto che la nostra destinazione, un paesino all’inizio della Costa Azzurra è ben servito dal treno, abbiamo deciso per lasciare la macchina nel box.

Eravamo tutti molto contenti di andare in vacanza in treno, non è molto più scomodo (da Milano Centrale a Ventimiglia e poi un paio di fermate di un treno locale), la spesa è la stessa del viaggio in macchina, si inquina molto meno, ci si gode il paesaggio, si legge senza nausea, si mangia, si passeggia… insomma una situazione win-win per tutti.

L’unico “problema” (anche se non lo chiamerei proprio così) è quello dei bagagli. Mentre in macchina puoi piazzarci tutto quello che ti pare – più o meno – andando in treno no.
Così ho dovuto sfoderare tutte le mie armi per viaggiare leggeri.

Siamo in tre, stiamo via tre giorni, andiamo in appartamento quindi c’è già tutto. Ci servono solo i vestiti, qualche gioco di Leo e un beauty con lo stretto indispensabile.
Un bagaglio più una borsa a mano e stop. Ce la faremo ?

Sfida accettata.
Quale occasione migliore per testare il metodo Konmmari ?

Ho sistemato tutti i vestiti sul letto. Un cambio intero per tutti (dall’intimo alle scarpe), il piumino per me e Leo che siamo più freddolosi, due ombrelli pieghevoli, le ciabatte, il beauty case e anche una borsetta leggera da usare al posto della borsa a mano. Inoltre non potevo farmi scappare l’occasione di fare una corsa lungo la promenade, ora che ho iniziato, per cui anche pantaloni e maglietta tecnica.

la valigia e il contenuto sul letto

A vedere il letto e la valigia di fianco ho pensato: non ce la farò mai… ma poi ho iniziato a piegare le cose con il metodo Konmari e effettivamente funziona !!!
Ho piegato tutto dell’altezza della valigia e sistemato in verticale. I vestiti ci sono stati tutti ed è anche avanzato un po’ di spazio per fare entrare il beauty. Sulla parte laterale ho sistemato le ciabatte e le cose più piccole come i calzini per riempire i buchi. Le uniche cose che non ho piegato sono stati una felpa e un paio di jeans di Fede che avrebbero occupato troppo spazio (e che mi ha dato quando avevo già infilato tutto…) e li ho sistemati in maniera tradizionale sopra il resto.

la valigia riempita secondo il metodo Konmari

Piumini, ombrelli e borsetta nelle tasche esterne. Giochi di Leo, borracce con l’acqua, giornali e le altre cose da usare durante il viaggio erano in un’altra borsa e basta.

Grazie al metodo Konmari, sfida vinta.

il mare

One thought on “Il metodo Konmari applicato ai bagagli

  1. Pingback: Organizzare il bagaglio perfettoLa tartaruga | La tartaruga

Rispondi