Downshifting anche in vacanza

Sono al mare, mi sto godendo gli ultimi giorni di vacanza prima dell’inizio dell’anno (si, per me l’anno vero inzia a settembre).
La prossima settimana Leo inizierà la scuola,  quella vera, le elementari, e le giornate inizieranno ad essere piene.
Per cui mi godo questi ultimi giorni di calma.

Siamo al mare oltre confine e non ho attivato il piano dati per l’estero sul mio smartphone, per cui sono sconnessa.

downshifting anche in vacanza

Mentre ero in treno per venire qui mi chiedevo come avrei fatto a sopravvivere una settimana senza internet.  Come passerò il tempo senza guardare Instagram, come farò a non leggere la posta o a non rimanere in contatto con i colleghi dell’ufficio ?

Poi ho scoperto che il panettiere davanti a casa offre la connessione wifi ai clienti. Il primo giorno ho preso il pane (buonissimo) e mi sono fermata qualche minuto sui tavolini esterni a controllare la posta e a dare un’occhiata alla timeline di Facebook.

Poi mi sono resa conto che su Facebook non c’era nulla di nuovo,  la posta elettronica mi offriva solo pubblicità e Instagram è il mio modo per staccare un po’. Ma qui non ne ho bisogno,  sono già staccata, rilassata, il bello che vedo in molte foto ce l’ho sotto gli occhi in ogni momento:  sole, mare, tramonti e la mia famiglia che si diverte.

downshifting anche in vacanza

Certo probabilmente dopo una settimana sentirò il bisogno di riallacciare i contatti e di sapere cosa succede nel mondo ma per adesso sto bene lontano dalla tecnologia. Sembra incredibile ma non mi sto annoiando per niente ! Ho libri da leggere,  passeggiate in riva al mare, sassi da colorare…
Downshifting anche in vacanza !

downshifting anche in vacanza

PS: si, per pubblicare questo post ho fatto uno strappo alla regola e mi sono collegata al wifi del panettiere 😉

Rispondi