La cucina giocattolo in cartone fai da te

Dovrebbero fare un monumento agli scatoloni ! quante cose si possono inventare con del semplice cartone ? millemila…
Dopo l’astronave, il castello e la bilancia del salumiere, con un paio di scatole ho fatto anche la cucinetta giocattolo.

Pinterest, mia fonte di ispirazione mi mostrava splendide cucine giocattolo in cartone fatte in casa e ovviamente tutte quelle scatole che tengo in cantina fremevano…

Così ho preso due scatoloni quadrati, grandi più o meno uguali e che fossero della grandezza giusta per Leo (che all’epoca aveva circa 3 anni… ) decisa a costruire una lavatrice e un lavandino.

la cucina giocattolo in cartone

Occorrente per costruire una cucina giocattolo in cartone:

  • Scatoloni quadrati e in buono stato, uno per ogni “elemento” che volete fare
  • colla vinilica, pennello, forbici, taglierino, matite, righello ecc…
  • plastica adesiva per rivestire
  • accessori vari (tappi, ganci, pomelli, una ciotola, un rubinetto…) tutto dipende da quello che avete già a casa di recupero.

Per prima cosa ho chiuso le ante del cartone su un lato e le ho incollate così che non si potesse aprire, ma ho lasciato aperto un lato per poter lavorare dall’interno. Ho rinforzato il cartone ricoprendolo con strisce di carta di giornale e colla vinilica, un lavoro lungo e noioso, ma necessario per renderlo più resistente.

Poi ho tracciato i ritagliato le parti che andavano aperte come la porta del forno, gli sportelli e il buco per la vasca del lavello e ho ricoperto tutto il resto con la plastica adesiva (bianca e effetto legno).

Il lavello è stato piuttosto facile da costruire.
Ho preso una vaschetta di quelle per mettere gli avanzi in frigo che ha un bordino sporgente (questo) e l’ho incastrato e incollato in un buco che avevo ritagliato col taglierino.
Poi ho avvitato due pomelli da cassetto per fare i rubinetti e con un rompigetto che avevo nel cassetto della cucina ho fatto il tubo dell’acqua.
Per fare le ante dell’armadietto ho usato i lembi della scatola, togliendo quelli più piccoli e all’interno ho fatto un ripiano incollando un pezzo di cartone della stessa misura.
Il resto sono rifiniture a vostro piacimento: le maniglie, gli appendini, un porta posate.
Nel mio caso, siccome lo scatolone era un po’ più piccolo dell’altro, ho aggiunto dei piedini fatti con i rotoli di carta igienica.

la cucina giocattolo in cartone: il lavello

Il forno è stato un po’ più complicato perchè ho voluto fare l’interno come un forno “vero”, ma si può semplificare facendo un semplice ripiano come per il lavello.
Per fare l’anta ho ritagliato un rettangolo nella parte anteriore, ma solo su 3 lati, così che si possa aprire e ho poi tagliato un rettangolo all’interno per fare la finestra dell’anta, ho incollato un pezzo di plastica trasparente (una copertina di un quaderno…).
Ho fatto le manopole con i tappi delle bottiglie del latte e per fare i fuochi ho usato dei sottobicchieri (questi di ikea) e del cartoncino rosso.

Il difficile è stato l’interno del forno.
Ho preso una scatola da scarpe e l’ho rivestita internamente di carta stagnola poi l’ho incollata in corrispondenza dell’apertura. E’ stato un po’ complicato perchè non ha niente su cui appoggiarsi, per cui ho dovuto mettere parecchi strati di scotch e pezzi di carta per farla aderire e non cadere.
Ho messo una calamita sull’antina e una dove deve chiudere (ho usato un gancetto dei quadri tipo questo, la parte tonda incollata al cartone e sulla parte triangolare ho incollato la calamita) e poi ho messo una lucina autoadesiva per armadi, che si accende premendo.
Come per il lavandino, ho rifinito con qualche appendino e presina e le cose che avevo già in casa.

la cucina giocattolo in cartone: i fornelli

la cucina giocattolo in cartone: l'interno del forno

Avrei voluto aggiungere anche una parete verticale che unisse i due moduli, con qualche ripiano e una tendina, per fare una finestrella con vista sul prato… poi ho semplicemente perso l’ispirazione !

la cucina giocattolo in cartone

Rispondi