Il planner per l’attività fisica da scaricare

Lo dico sempre: per me settembre è il nuovo gennaio.
E’ il mese dell’inizio delle attività dopo la lunga pausa estiva, del lavoro, la scuola, la routine.
Finalmente la routine…

Ed è anche il mese in cui faccio i conti con la pigrizia delle vacanze. Faccio la prova costume a posteriori, quanti chili ho messo su grazie alle colazioni lente, ai ristorantini in riva al mare o ai pizzoccheri al rifugio ?

Settembre è il mese in cui ricomincio “seriamente” a fare attività fisica e a mangiare in modo sano e controllato.

Un tempo mi iscrivevo in palestra. Devo dire che non sono una di quelle che si iscrivono e poi non vanno, io ci sono sempre andata con regolarità, magari anche solo per 45 minuti ma ci andavo. Adesso però anche quei 45 minuti faccio fatica a trovarli. Prima andavo anche durante la pausa pranzo del lavoro, ma adesso che ho solo 30 minuti non ce la faccio proprio e al pomeriggio dovrei lasciare Leo dai nonni e già lo tengono tante altre volte…
In più ho iniziato a correre e correre sul tapis roulant è ancora più noioso che correre in strada e se voglio fare un po’ di ginnastica posso tranquillamente farla in casa, bastano un tappetino, qualche attrezzo semplice e grazie a youtube si trovano tantissimi video di home fitness.
Facile, economico ed ecologico !

Ci vuole però costanza e impegno e per me ci vuole anche qualcosa che mi aiuti a capire cosa sto facendo e come sto andando.
Per questo devo sempre segnare le mie attività e i miei pasti, così posso confrontarli, vedere se sto migliorando o se invece devo aggiustare qualcosina.

Invece di usare un normale quadernino, ho creato una pagina che riassumesse tutto quello che ho bisogno di inserire:
i pasti, l’acqua (fondamentale soprattutto quando si suda), il tipo di allenamento, se è andato bene e come mi sento a fine giornata.

Ovviamente non me lo tengo tutto per me, ma voglio condividerlo con voi. Basta fare click su questo link: fitness planner da scaricare

Del perché ho iniziato a correre

Perché ho iniziato a correre ? per lo stesso motivo per cui inizia la maggior parte delle donne: per dimagrire.

Faccio un lavoro molto sedentario, sto alla scrivania per 6 ore e muovermi è fondamentale per me. Fin da piccola ho fatto qualcosa, ho iniziato con ginnastica artistica, poi un po’ di pallacanestro, la piscina e da grande in palestra. Mi piacevano i corsi con la musica: step, aerobica, body pump, quelle cose li dai nomi strani… non mi piaceva per niente la sala pesi e trovavo di una noia mortale correre sul tapis rulant.

Nell’era Pre-Leo andavo quando finivo di lavorare, poi ci andavo in pausa pranzo, anche se ero molto tirata.Finchè due anni fa, col part time definitivo ho cambiato orario di lavoro e ho avuto solo mezzora di pausa pranzo. A questo punto ciao ciao palestra. Per un po’ ho continuato ad andarci dopo l’ufficio, chiedendo aiuto ai nonni che andavano a prendere Leo a scuola e lo tenevano per un’oretta, ma fra riunioni e altre necessità, riuscivo ad andarci sempre meno.

Allora Fede mi dice, “ma perchè non corri ?” “Perchè non mi piace, lo trovo noioso e poi non ho fiato.” “Prova, vai già in palestra, non sei proprio fuori forma…”
Era gennaio dell’anno scorso. Non mi sono più fermata!

Per correre basta veramente poco: un buon paio di scarpe, un completo tecnico e la voglia di andare.
Io ho preso tutto da Decathlon spendendo una cifra ragionevole. Le prime scarpe erano una via di mezzo, non le primo prezzo ma nemmeno le più tecniche (prima dovevo capire se avrei continuato). Le scarpe sono importanti per evitare traumi alle articolazioni e infortuni, i vestiti tecnici sono traspiranti e ci permettono di sudare ma senza rimanere con le cose bagnate addosso. In più in inverno scaldano, anzi trattengono il calore, senza appesantirci.

A Maggio 2015 poi una mia amica mi ha detto che cercava qualcuno con cui correre al mattino presto, ovviamente le ho subito fatto compagnia.
Alle 6 la sveglia, bevo un bicchiede d’acqua, mi preparo e esco. Torno dopo 45 minuti e nessuno si è accorto di niente…

Quindi tornando alla domanda iniziale, perché ho iniziato a correre ? certo, con la corsa si bruciano calorie, quindi con un’alimentazione adeguata si può dimagrire, ma soprattutto ci si sente bene. Il livello di energia sale e per tutto il giorno mi sento scattante. Poi quando esci col freddo e col buio, senti che stai facendo qualcosa che ti fa bene e non vedi l’ora della prossima sessione !

Quel giorno, non so proprio perché decisi di andare a correre un po’, perciò corsi fino alla fine della strada, e una volta li pensai di correre fino la fine della città, pensai di correre attraverso la contea di Greenbow, poi mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale correre attraverso il bellissimo stato dell’ Alabama, e cosi feci. Corsi fino all’ oceano e, una volta lì mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale girarmi e continuare a correre, quando arrivai a un altro oceano, mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui, tanto vale girare di nuovo e continuare a correre; quando ero stanco dormivo, quando avevo fame mangiavo, quando dovevo fare …, insomma, la facevo ! – Forrest Gump

 

corsa

perché ho iniziato a correre