Organizzare i Lego per set

A Natale Leo ha ricevuto in regalo un bellissimo set Lego di Minecraft. In un paio di pomeriggi lo abbiamo costruito insieme e ci siamo divertiti e rilassati. Avendo lui tantissimi altri Lego, gli ho chiesto come mai non ci giochi quasi mai. Mi ha risposto “I pezzi sono tutti mischiati, ho cercato di ricostruirli ma è troppo difficile, non si capisce niente…” E così ho pensato che non era giusto privarsi di un divertimento solo perché non erano ben suddivisi, così approfittando delle ferie/zona rossa/tempo brutto mi sono armata di buona volonta e mi sono messa a ri- organizzare i Lego dividendoli per set. Ora vi spiego come.

organizzare i Lego

Come organizzare i Lego (per set)

Come in tutti i progetti, la prima cosa da fare è avere le idee chiare e preparare l’ambiente di lavoro. 

Ti serviranno:

organizzare i Lego

La prima cosa che ho fatto è stato DIVIDERE PER COLORE tutti i pezzi che erano mischiati in un unico contenitore. Ho fatto tanti sacchetti trasparenti quanti i colori (bianco, nero, grigio chiaro, grigio scuro, rosso, giallo, blu) più un sacchetto per le ruote, uno per le minifigures e uno per gli accessori (tipo utensili o armi dei personaggi, cappellini, eliche ecc…)

So che alcuni preferiscono dividere i mattoncini per tipologia, ma in questo caso non mi serviva trovare il pezzo giusto di un colore qualsiasi,  ma il pezzo esatto del colore esatto, così come elencati nei libretti di istruzioni. Inoltre le tipologie, soprattutto nei set a tema come possono essere quelli di Star Wars o di Minecraft, ci sono anche pezzi molto specifici, difficilmente inquadrabili in una tipologia. Per questo ho deciso di organizzare i Lego per colore.

istruzioni Lego

Poi ho cominciato ad “aggredire” i set già montati, ma che avevano delle parti mancanti (perché giocando si sono staccate o perché sono stati trasformati in qualcos’altro durante i giochi).

Ho SMONTATO completamente le costruzioni, dividendo i pezzi per colore, ma tenendoli separati dai pezzi dello stesso colore che avevo già diviso prima (quelli del mare magnum dei pezzi iniziali).

Con il libretto di istruzioni alla mano ho cercato pezzo per pezzo tutti i mattoncini presenti nel set.  Prima cercandoli fra quelli appena smontati, se poi qualche pezzo mancava, andavo a recuperarlo nel sacchettone dei pezzi globali. 

Se hai perso il libretto, nella sezione Istruzioni https://www.lego.com/it-it/service/buildinginstructions/ del sito Lego puoi scaricare le versioni pdf.

Finito di inventariare tutti i pezzi di quel determinato set, li ho messi in un sacchetto trasparente con chiusura, insieme ai suoi personaggi, le istruzioni, gli adesivi se ci sono ecc…

Quando è arrivato il momento di cercare da zero i pezzi delle costruzioni completamente mischiate, pensavo fosse molto difficile, invece è stato più facile del previsto, forse perché oramai ci avevo fatto l’occhio e riuscivo a trovare molto più facilmente i vari mattoncini.

Ovviamente non sono riuscita a trovare tutti i pezzi di ogni scatola. Qualcuno è andato perso nel tempo giocando, cadendo o finendo sotto gli armadi, soprattutto i pezzi più piccoli. 

Grazie al servizio Pick a Brick  https://www.lego.com/it-it/page/static/Pick-a-Brick è possibile cercarli per numero di codice e ordinarli. Il prezzo medio dei mattoncini va dai 10 ai 20 centesimi ! 

Organizzare i Lego non poi così difficile. In una decina di giorni ho sistemato e ricomposto 18 set, per un totale di più di 4700 pezzi, senza contare quelli sfusi provenienti da scatole di mattoncini misti o che erano del papà… 

Mentre Leo faceva i compiti io ero in cameretta con lui a smistare mattoncini e potevamo chiaccherare o dargli una mano, quando finiva di studiare veniva lui a dare una mano a me, facendo la gara a chi trovava per primo più pezzi. 

Adesso possiamo ricominciare a costruire il Millenium Falcon e tutta la flotta di Star Wars, la Stark Tower e millemila auto della polizia ! 

organizzare i Lego

questa sono io, nella posizione tenuta per 10 giorni: schiena contro il calorifero e mani nei mattoncini !

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.