Chi chiamare quando si trova un animale ferito

La scorsa settimana mi ero messa a lavorare in giardino (il bello dello smartworking) quando ad un certo punto arriva un gatto e si arrampica sul cancelletto. Visto che casa mia è un po’ l’AirBnb dei gatti del quartiere non mi sono stupita più di tanto. Dopo 5 minuti è arrivato anche #ilgattodellavicina che è un abituè a casa mia, e anche lui si è messo sotto il cancelletto a guardare.
Allora ho capito che c’era qualcosa di strano e sono andata a vedere.

Il cancelletto di casa mia è sotto ad un cespuglione di gelsomino che in questi ultimi giorni, fra pioggia e sole, è letteralmente esploso di foglie.
Mentre mi avvicino ai rami sento una specie di miagolio, guardo bene e vedo uno scoiattolo ! Ecco cosa stavano cacciando i due gatti.

Il povero scoiattolo non era solo impaurito, ma anche ferito sul muso. Chissà se è caduto o se è stato morso da qualche altro animale.

Ho cercato di prenderlo con le mani per metterlo al sicuro, ma non si lasciava prendere, anzi si nascondeva ancora di più nel fitto dei rami. Così ho cercato chi chiamare quando si trova un animale ferito, ho trovato il numero dell’Enpa e ho chiesto aiuto a loro.

Non essendoci una sede territoriale nel mio comune ho chiamato l’Enpa Milano allo 02.97064220 e ho riferito che uno scoiattolo ferito era nascosto nella mia siepe e chiedendo cosa potessi fare. La gentilissima signora che mi ha risposto mi ha chiesto di lasciare un recapito e che sarei stata ricontattata a breve dai volontari che si occupano della mia zona.

Infatti dopo pochi minuti mi hanno richiamata chiedendomi di specificare un po’ la situazione e in circa 15 minuti è arrivato un ragazzo gentilissimo a recuperare lo scoiattolo.

Prenderlo però non era facile, lo scoiattolo scappava appena vedeva del movimento. Abbiamo provato ad attirarlo con della frutta secca, ma era troppo spaventato per mangiare. Allora ho preso una scopa e sono andata dalla parte opposta della siepe cercando di muovere le foglie per far dirigere lo scoiattolo verso le mani del volontario e ce l’abbiamo fatta !

Lo scoiattolo è stato messo nel trasportino, gli abbiamo dato qualche mandorla per il viaggio e si è subito nascosto sotto la copertina. Trasportato alla clinica veterinaria, verrà visitato, curato e poi rimesso in libertà in una zona idonea.

Dopo un paio di giorni la clinica mi ha chiamata, dicendo che lo scoiattolino sta bene, per fortuna non aveva lesioni o fratture. Al momento è sotto osservazione e a breve verrà lasciato in libertà.Chi chiamare quando si trova un animale feritoChi chiamare quando si trova un animale ferito

Quindi chi chiamare quando si trova un animale ferito ?

Quando troviamo un animale ferito o in difficoltà, contattiamo subito degli esperti, le nostre azioni potrebbero complicare la situazione.

Mentre scrivevo questo post, anche Fedez ha avuto un’avventura simile per liberare un piccione (anzi un colombaccio) rimasto incastrato nel suo balcone. 

Mi unisco ai ringraziamenti ai volontari dell’Enpa per il loro enorme lavoro che fanno per salvare gli animali in difficoltà. E visto che siamo in periodo di 730, perché non donare a loro in nostro 5×1000

Alza l’audio e senti il verso dello scoiattolo. Se guardi bene, verso la fine del video intravedi anche il musino ferito

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.